lunedì 19 ottobre 2009

Est Ovest al teatro Eliseo


Venerdì sera con gli amici Gianfranco, Lia, Mauro e Silvia abbiamo iniziato la nostra stagione teatrale 2009/2010. Abbiamo deciso di non fare abbonamenti ma scegliere lo spettacolo volta per volta. Lia e Giuliana come inizio ci hanno portato ad assistere allo spettacolo al teatro Eliseo con Est Ovest, il nuovo spettacolo di Cristina Comencini che vede come protagonista Rossella Falk.

Il lavoro parla di una vicenda familiare in cui vengono messe a confronto aspetti generazionali del nostro tempo. La Falk vi impersona una signora ottantottenne che per festeggiare il suo compleanno riunisce il fratello (interpretato da Luciano Virgilio), i due figli (Claudio Bigagli e Daniela Piperno), e i nipoti (Viola Graziosi, Elisabetta Arosio, Roberto Infascelli, Alessandro Sperduti). Un gruppo di parenti che offre all'autrice della piece lo spunto per trattare un tema imperniato su una donna sola che vive nella sua vecchia casa accudita da una badante ucraina (ad impersonarla è la giovane Merita Xhabu).

Sulla festa incombe, però, l’assenza di una delle nipoti, un segreto che nessuno della famiglia ha avuto il coraggio di dire alla nonna. Si litiga, si scherza, si mente per non rivelare la verità, che verrà fuori poco a poco, la verità di tutti. Le due donne, l’anziana signora e la sua badante, restano alla fine sole nella vecchia casa, unite da un’esperienza che ora appare comune: la straniera ha dovuto lasciare le sue figlie per guadagnare denaro, lo stesso denaro che all’ovest ha dissestato la famiglia di Letizia ed è forse all’origine del mistero della scomparsa della nipote. Un mondo in cui est e ovest si rispecchiano e si affrontano, cercando un senso che sembra sfuggire a tutti.

Spettacolo non irresistibile ma con un interessante lato psicologico che vede la contrapposizione tra giovani e anziani, figli e genitori, fratello e sorella, est e ovest appunto. Protagonisti che sembrano così lontani e in mondi non confrontabili che invece sotto sotto sono identici con le loro paure, speranze e sacrifici.

Lo spettacolo rimarrà in scena all’Eliseo fino al primo novembre.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Non sono una grande appassionata di Teatro, ma questa notizia penso possa interessare ad appassionati e non.
Stamattina appena arrivata in ufficio ho trovato su internet questo biglietti "gratuiti" per la prima dello spettacolo La Notte dell'angelo al Teatro Eliseo. Io ne ho già presi due...un buon diversivo per la serata.
Vi lascio il link nel caso c'è qualche interessato.
http://www.atrapalo.it/spettacoli/teatro-eliseo_l2578/

Foto Roma

Archivio blog