mercoledì 8 agosto 2012

Il Giulio Cesare di Shakespeare al Globe Theatre


Non si sa bene se Giorgio Albertazzi sia nato il 20 agosto del 1923 o del 1925, e resta lo storico dubbio che Giulio Cesare sia nato il 12 luglio del 100 a. C. o il 13 luglio del 101 a. C., ma è certo che il primo si calerà nei panni del secondo da giovedì 9 agosto nel Giulio Cesare di Shakespeare con la regia di Daniele Salvo, al Globe Theatre.
...
Non è la prima volta che lei affronta Giulio Cesare... "Beh, tra i pezzi shakespeariani del mio Amleto e altre storie avevo in effetti inserito Idi di marzo di Thornton Wilder, dove s'immagina un condottiero filosofo che riceve la visita d'una sua amante sensibile al potere, e le dice d'aver sognato un vuoto non proprio assoluto, perché gli uomini non possono mai dire che la vita è finita, diversamente dagli dei che devono replicare sempre le stesse cose, come insegna Borges. Un'altra volta, nel 2002 ho affrontato da solo più ruoli del Giulio Cesare a fianco del Colosseo, diretto da Calenda".
Come da disegno dell'autore, lei muore nel primo tempo, partecipa solo a quattro scene... "Sì, è una parte piccola, ma è il "title role", e dà i brividi se pensi a quanti uominileader sono finiti così, uccisi, Mussolini, Hitler, Ceausescu, Gheddafi".
Quanti Shakespeare, finora? "Questo è il diciottesimo titolo... Per me hanno contato gli spettacoli dove la bellezza è armonia dell'imperfezione. Picasso diceva che quando un quadro è finito è morto. E il vero non ci appartiene, così come sono convinto che il corpo sia l'anima..".

Leggi tutto l'articolo di Rodolfo Giammarco su roma.repubblica.it

Nessun commento:

Foto Roma

Archivio blog