giovedì 28 luglio 2011

Taverna del Grano


Ieri sera tutti a festeggiare il compleanno di mia suocera. Abbiamo accettato la scelta di mia cognata di andare alla Taverna del Grano. Probabilmente il nome deriva dal Monte del Grano, visibile dalla veranda del ristorante.
Il locale si trova in Piazza dei Tribuni 31, proprio vicino al capolinea dell'autobus.

L'entrata è un po' nascosta e dopo un piccolo disimpegno si accede alla pizzeria. L'interno è davvero grazioso ma considerato le piccole dimensioni della prima sala i tavoli sono un po' troppo vicini.
Molto affascinante il pub che si trova nei locali sotterranei ricavati da una sottostante grotta circolare a forma di antica cisterna sistemata tra l'antico romano e il medioevale (la forma ricorda lo stampo dei ciambelloni). L'ambiente , grazie alle varie nicchie sistemate intorno e ben separate, è intrigante.

Noi ci siamo seduti vicino all'ingresso, in un posto scomodo perché molto sacrificato.

Passiamo al cibo. Abbiamo iniziato con bruschetta e panzerotti (buoni), mentre per i primi abbiamo ordinato: linguine polpo e pachino (ottime), risotto ai funghi porcini (mediocre), risotto alla crema di scampi (mediocre, il sugo era molto dolce) e linguine al cartoccio (ottime). Le porzioni sono molto abbondanti.
Il giudizio complessivo è superiore alla sufficienza.
I lati positivi sono il locale (pulito e curato), il personale (gentile e rapido) e le linguine veramente ottime.
Le criticità sono lo spazio e i risotti.

Non male per una serata con amici ma attenzione che basta poco per far lievitare la spesa.

Nessun commento:

Foto Roma

Archivio blog