giovedì 7 gennaio 2010

Il potere e la grazia. I Santi Patroni d’Europa


Per il mio compleanno mi sono regalato una serata culturale: la visita alla mostra “Il potere e la grazia. I Santi Patroni d’Europa”organizzata presso Palazzo Venezia.

Siamo arrivati all'entrata in via del Plebiscito 118 verso le ore 20.45 e la cassa era già chiusa, nonostante la chiusura del Museo era prevista per le 22.00. Su "concessione" della ragazza alla biglietteria siamo potuti entrare ma senza poter noleggiare le audiguide (5 euro).

Notizia non molto diffusa è che dal 1 gennaio fino al 31 in occasione della esposizione dell'opera di Leonardo da Vinci , "San Giovanni Battista" l'ingresso è gratuito (prezzo precedente e ancora visibile sul sito ufficiale della mostra è di € 10.00)

La mostra è a Roma da ottobre 2009 fino al 31 gennaio prossimo e racconta la storia dell’Occidente cristiano attraverso le vicende dei suoi protagonisti.
Promossa dal Governo della Repubblica Italiana, dall’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede e dalla Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, la mostra nasce dalla collaborazione tra il Comitato di San Floriano ed il Polo Museale Romano ed è curata da Don Alessio Geretti e da Claudio Strinati con l’organizzazione di MondoMostre, protagonista della monografica su Sebastiano del Piombo e dei dieci grandi progetti espositivi di Galleria Borghese.

Oltre centoventi opere di artisti come Van Eyck, Mantegna, Anton van Dyck, El Greco, Guercino, Caravaggio, Tiepolo, provenienti dai maggiori musei mondiali, saranno esposte nell’appartamento nobile di Palazzo Venezia, a Roma, per far compiere al pubblico un viaggio nel tempo e nelle culture.

I curatori di questa esposizione si proponevano di affrontare e dare un contributo per sciogliere i più delicati nodi del dibattito culturale contemporaneo – le questioni delle identità, della laicità, delle civiltà e delle religioni – non con la fatica di ragionamenti serrati ma con il fascino del bello, attraverso cui intuire le soluzioni incarnate nella vita dei più santi degli europei e dei più europei dei santi.
Originata dalla chiara ispirazione religiosa del suo curatore, la mostra può essere fruita anche con un’ottica laica, come esercizio per l’approfondimento e lo studio delle radici storiche e culturali dell’Europa e delle società di molti Paesi europei.

La mia visita è durata poco più di un'ora ma sono rimasto molto deluso. In primo luogo ho trovato non professionale il comportamento della vigilanza, tutti molto giovani, interessati più a divertirsi fra loro che a controllare, alcune volte disturbando con il vocìo e risate fragorose.

Mediocre la cartellonistica che non dava nessun informazione e visto che già alle 20.45 non era possibile noleggiare le audioguide non ho potuto ammirare consapevolmente le opere esposte.
Buona la qualità dei dipinti peccato che non ho potuto approfondire. Vi avverto che è possibile scaricare gratuitamente dal sito ufficiale www.ilpotereelagrazia.it le fotografie delle opere più interessanti.


In conclusione, visto anche la gratuità vi consiglio di non perdevi l'opera di Leonardo da Vinci.

Nessun commento:

Foto Roma

Archivio blog