lunedì 1 giugno 2009

Chiusi della Verna

Fantastico, nonostante il tempo di domenica, week end con i miei amici nel paese di origine di Cristina.

Partenza sabato scorso e appuntamento alle 9.30 all'autogrill di Fiano Romano per viaggio in comitiva (3 auto) verso Chiusi della Verna, famosa (soprattutto) per il Santuario della Verna, e per la disputa, con il paese di Caprese Michelangelo, per aver dato i natali a Michelangelo Buonarroti.

Prima tappa al ristorante sul passo dello Spino (1005 metri s.l.m.), dove al termine del pranzo (buono e con cibi genuini) abbiamo ammirato il fantastico panorama del casentino distesi sulle sdraie.

Dopo una veloce sosta in albergo a Chiusi abbiamo iniziato la salita per il Santuario.

Il percorso tra i boschi è stato molto affascinante e i nostri bambini (non solo) si sono molto divertiti.

In cima abbiamo potuto visitare il luogo in cui San Francesco d'Assisi ricevette le stigmate il 17 settembre 1224.

Costruito nella parte meridionale del monte Penna a 1128 metri di altezza, il Santuario ospita numerose cappelle e luoghi di preghiera e raccoglimento, oltre a diversi punti di notevole importanza religiosa.

Interessanti sono il piazzale lastricato denominato Quadrante (deve il suo nome alla meridiana, l'orologio solare inciso sulla parete del campanile della Basilica) da cui è possibile accedere a tutti i luoghi visitabili del Santuario, la Basilica Maggiore, dedicata alla Madonna Assunta, consacrata nel 1568 e costruita tra il XIV e XVI secolo (all’interno si possono ammirare le opere più belle della bottega di Andrea della Robbia), il Corridoio delle Stimmate, edificato tra il 1578 e il 1582 (affrescato da Baccio Maria Bacci con episodi della vita di San Francesco), la cappella delle Stimmate e il "letto" dove si suppone che il santo dormisse.



Conclusione della giornata con un breve partita di pallone con i bimbi e la cena presso l'albergo.

Fantastica giornata!!

La Verna

3 commenti:

Anonimo ha detto...

La pioggia ci ha poi precluso:
a) passaggiata fino alla cima del monte Penna per ammirare il paesaggio degli appennini (forse fino al monte Titano)
b) visita a Caprese Michelangelo, "noto" per un ristorante in cui dicono si mangi molto bene
c) molto più tempo passato in buona compagnia
Benny

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Foto Roma

Archivio blog