venerdì 24 ottobre 2008

Barcaccia: un fiume di emozioni

Ieri mi sono incontrato per pranzo con Michele a piazza di Spagna e mentre ci dirigevamo verso via del babbuino siamo passati vicino la fontana della Barcaccia ed ho notato che all'interno c'erano dei quadri (così mi sembravano).


Oggi sul giornale "City" leggo che l'iniziativa si chiama "Barcaccia - un fiume di emozioni" e l'evento è organizzato da Ida Gerosa in occasione del convegno internazionale sulle fontane monumentali. L'installazione sarà visibile fino al 3 novembre (a mio avviso si può anche perdere senza traumi questo avvenimento!)


Visto che ci sono ricordo che la celebre fontana di Roma, i, che deve il suo nome alla sua forma di barcone che affonda, fu realizzata nel 1627 da Pietro Bernini, che lavorò aiutato anche dal figlio Gian Lorenzo su commissione del Papa Urbano VIII. Pare che la sua particolare forma sia stata ispirata dalla presenza sulla piazza di una barca, portata fin lì dall'alluvione del Tevere del 1598.
La sua realizzazione comportò il superamento di alcune difficoltà tecniche, dovute alla bassa pressione dell'acquedotto dell'acqua Vergine in quel particolare luogo, che non permettevano la realizzazione di zampilli o cascatelle.
Il Bernini tuttavia risolse l'inconveniente ideando la fontana a forma di barca semisommersa in una vasca posta leggermente al di sotto del piano stradale, con fontanelle di acqua (perfettamente potabile) da poppa e da prua.
Completano la Barcaccia le decorazioni a forma di soli e api dello stemma della famiglia del Papa committente, i Barberini.

ell

Nessun commento:

Foto Roma

Archivio blog