martedì 19 ottobre 2010

Il "tesoro" di Cavour



dal sito www.ansa.it

ROMA - Monete d'oro e d'argento e una pergamena firmata da re Umberto I. E' il piccolo tesoro trovato sotto il monumento di Camillo Benso conte di Cavour, nell'omonima piazza della Capitale.
Custodito in un tubo metallico, rinchiuso a sua volta in una cassetta di travertino che nel 1885 fu depositata come "prima pietra" alla statua in onore dello statista piemontese artefice dell'unità d'Italia. La scoperta è stata fatta nel corso degli scavi per il parcheggio interrato da 700 posti che dall'ottobre 2011 servirà a fronteggiare l'emergenza traffico del quartiere Prati.
E così questa mattina il "tesoretto" è stato aperto dal sindaco Gianni Alemanno all'ombra della struttura d'acciaio che regge provvisoriamente il monumento da 500 tonnellate del conte di Cavour. "SPQR. A Camillo Benso conte di Cavour. 1885".
E' questa l'incisione leggibile sul tubo metallico, nonostante una patina grigia formatasi nel secolo trascorso. Un'infiltrazione d'acqua ha reso illeggibile la pergamena, che appare così come un rotolo all'interno del quale sono riconoscibili le sagome delle monete.
Una sola lira d'argento del 1884, con lo stemma sabaudo e l'effige di Umberto I re d'Italia, è rimasta attaccata alle pareti interne del tubo ed è stata quindi recuperabile. Per il resto, sarà compito adesso dei restauratori ricostruire il contenuto della pergamena.
La scoperta cade significativamente nel bicentenario della nascita del conte di Cavour e nei 140 anni di Roma Capitale.

Nessun commento:

Foto Roma

Archivio blog