lunedì 8 giugno 2009

Le ciliege


Sabato pomeriggio da Tonino e Anna nella loro casa a Cretone.

Appuntamento attesissimo dai miei bambini per raccogliere le ciliege dagli alberi dei miei amici.

Plinio narra che le ciliegie furono portate in Italia da Lucullo, dalla regione del Ponto, quando tornò a Roma dopo la vittoriosa campagna contro Mitridate. Fu grazie ai Romani se la coltivazione del ciliegio si diffuse in tutto l’impero, fino alla Gran Bretagna.

Ma la leggenda è probabilmente priva di un reale fondamento in quanto nel I secolo a.C. le ciliege erano già note a Roma.

Tuttavia non è da escludere che Lucullo, grande generale ma anche uomo raffinatissimo, collezionista di libri e di oggetti d'arte, viaggiatore e buongustaio, abbia portato a Roma dalle sue
campagne d'Oriente varietà di pianta che producevano frutti particolarmente dolci e invoglianti. Le piantò nel giardino della sua magnifica villa sulla collina del Pincio, proprio in cima all'attuale scalinata di Trinità dei Monti, e affascinò i suoi concittadini con lo spettacolo primaverile della fioritura e con lo stupore estivo di sapori ancora sconosciuti.

Nessun commento:

Foto Roma

Archivio blog