lunedì 30 giugno 2008

Lettere a Lucilio, 12.9

Al momento di andare a dormire, diciamo nella gioia e nell'allegria: "Ho vissuto, ho percorso il cammino assegnatomi dalla fortuna".
Se un dio ci concede ancora un domani, riceviamolo con allegria.
E' pienamente felice, ha il tranquillo dominio di sé colui che attende il domani senza irrequietezza.
Seneca

1 commento:

Anonimo ha detto...

e il 29 giugno???? ^_*

Foto Roma

Archivio blog